Lyrics.com »

Search results for 'CERA'

Yee yee! We've found 338 lyrics, 1 artist, and 1 album matching CERA.

Artists:

Michael Cera


Albums:

Djavan (Cera de Indio) (Djavan)


And why should we,
Want to go back where we were, how many years?

All my life I've found
Sometimes it's hard to [?]
Now I [?]

E c'era gi??,
Siembras flores a mis pies
Es amor como cera derretida

Soy en tus manos cera derretida
Cubierta de besos me haces feliz
Se atraviesan los suspiros
Se
quello che non c'era
Fra la discarica e la ferrovia
E hanno cercato quello che non c'era
Dietro i binocoli della polizia 
E hanno piegato le mani e gli
Oltre le dolcezze dellHarrys Bar
E le tenerezze di Zanzibar, cera questra strada
Oltre le illusioni di Timbuct
E le gambe lunghe di Babal, cera
Lei si vedeva
io si capiva
e gli altri dormivano
anche tu
e sognavi che cambiavo

Ma poi al mercato
c'era il mercato
le sveglie svegliavano
Ventimila leghe sopra i cieli 
C’era un mondo con due grandi soli
Quando il primo sole tramontava
C’era l’altro che si illuminava
Era sempre
bambina, un bacio ancora
E poi per sempre io ti perderò
Come una fiaba, l’amore passa
C'era una volta poi non c’è più

Cos'è che trema sul tuo visino
È
A chama da vela de reza
Direto com santo conversa
Ele te ajuda e te escuta
Num canto colada no chão mas sombras mexem
Pedidos e preces viram cera
A chama da vela de reza
Direto com santo conversa
Ele te ajuda e te escuta
Num canto colada no chão mas sombras mexem
Pedidos e preces viram cera
Mastica e sputa 
da una parte il miele 
mastica e sputa 
dall'altra la cera 

mastica e sputa 
prima che venga neve 
luce luce lontana 
più
crollerà sui giorni
Muta I sogni in terremoti
E I miei baci in grandine

E ricordo che la fine del mondo
C'era già ogni singolo giorno
Nei quartieri
viram cera quente
Pedidos e preces viram cera quente

A fé no sufoco da vela abençoada no dia dormido
O fogo já não existe ali saíram do abrigo
São
viram cera quente
Pedidos e preces viram cera quente

A fé no sufoco da vela abençoada no dia dormido
O fogo já não existe ali saíram do abrigo
São
Museu de Cera
(Humberto Gessinger\Augusto Licks)
Quem quiser saber por que
E não tiver o que perder
Não pode acreditar em tudo
Não pode duvidar de
Nuovo come un'altra volta ancora
Per chi non c'era e non sapeva già

Nuovo come nuova la canzone
Per ogni voce che la canterà

Nuovo che ti
No, ma hai anche ragione, è che
Ho seguito il giro
C’era il pugilato
Poi c’era un servizio su Roland-Garros
Molto dettagliato 
Sì, certo, un po’
Se ancora c'è 

C'era un segreto e forse ancora c'è 
In quel silenzio ho la mia idea di te 
Di quell'amore fatto solo per essere in due, non
diventando un film 
sì, ma l'ho già visto e non mi piace questo film... 

C'era musica e pianto e lui diceva: "è colpa mia" 
c'era sogno e possesso e
palazzo del mistero non c'era proprio niente 
Non c'era quasi niente

Un po' di tempo fa eravamo distratti 
Lei portava calze verdi dormiva con tutti
Solo ieri c'era lei
Nella vita mia
Solo ieri c'era un sole 
Che metteva allegria 
E io mai 
Credevo proprio che mai 
Mai più andasse via
Bianco come la luna il suo cappello
Come l'amore rosso il suo mantello
Tu lo seguisti senza una ragione
Come un ragazzo segue un aquilone
E c'era il
ieri ritornai, mi son seduto 
Niente c’era in tavola
Arrabbiata lei mi grida 
Che ho scioperato due giorni su tre
Coi soldi che le do 
Non ce la fa
a cualquier artista
Es una chica fashion
En eso de la moda es toda una especialista
La cera, es tu pasarela, lúcete

Ay eh, ay oh, ay eh
Con tu estilo
Me dicen hey hey 
Me siguen como las moscas a la miel 

Abren las puertas 
Y me ceden las ceras 
Paro el trafico 
Quepo yo 
El que me espera
nel canto che non c'era e adesso c'è
Sei d'incanto a chi non c'era e adesso c'è
Il mio battesimo di un altro vivere
Con te non ho più paura

È un

Discuss these CERA Lyrics with the community:


We need you!

Help build the largest human-edited lyrics collection on the web!